TAPIS ROULANT VS ELLITTICA. QUANDO SCEGLIERE È IMPORTANTE

TAPIS ROULANT VS ELLITTICA. QUANDO SCEGLIERE È IMPORTANTE

Per quanto riguarda l’attività aerobica la palestra offre tantissime attività.

Tra i macchinari emergono sicuramente cyclette, tapis roulant ed ellittica.

Questi ultimi due sembrano avere degli aspetti in comune tra loro.

Simulano la camminata veloce e la corsa, quindi sembra logico pensare che fare l’uno piuttosto che l’altro sia indifferente.

L’ellittica ad una certa ora è occupata da un altro atleta? Bene, la sostituisco con il tapis roulant.

Ma questo ragionamento è veramente corretto o ci sono delle differenze tra i due macchinari? E nel caso quale sarebbe meglio scegliere?

Prima di tutto è importante capire come funzionano entrambi e soprattutto concentrarsi su quali siano i nostri obiettivi.

Tapis roulant ed ellittica ci permettono di allenare i muscoli inferiori del corpo: la parte anteriore e posteriore delle cosce, i glutei e i polpacci.

Se l’intenzione è quella di bruciare calorie e perdere peso questi macchinari sono gli ideali. Ma quale ci dà la possibilità di bruciarne maggiormente?

Ovviamente dipende da vari fattori.

Tra gli aspetti fondamentali che ci permettono di dare una risposta alla domanda vi è l’intensità di allenamento e la sua durata.

Ad esempio, il tapis roulant consente di raggiungere livelli di intensità maggiore in minor tempo rispetto all’ellittica.

Per questo motivo tra i principali parametri da considerare rientra la frequenza cardiaca, ovvero i battiti del cuore al minuto (bpm), mantenuta da ciascuno di noi durante l’allenamento. Il range di frequenza cardiaca infatti è soggettivo e specifico per ogni obiettivo.

Se il nostro scopo è il dimagrimento dovremmo mirare ad un lavoro di intensità di circa 70%. Questa percentuale è sufficiente al nostro organismo per utilizzare i grassi come fonte di energia durante la sessione aerobica e bruciarli. In questo caso non è importante chiedersi se sia meglio fare tapis roulant o ellittica. Ciò che conta invece è cercare di aumentare i livelli di velocità dei macchinari durante il loro utilizzo.

ELLITTICA

Vista la struttura, e la posizione che ci permette di assumere durante il suo utilizzo, l’ellittica ha dalla sua parte diversi vantaggi rispetto al tapis roulant.

Oltre a rinforzare principalmente le gambe permette di coinvolgere anche la parte superiore del nostro corpo.

I manubri di cui è dotata, che tiriamo e spingiamo durante il movimento, allenano in piccola percentuale bicipiti e tricipiti.

Non solo, in questa esecuzione vengono coinvolti anche i muscoli del tronco, addominali e i pettorali.

Si rivela così un ottimo esercizio per i consueti 10-15 minuti di riscaldamento che precedono l’allenamento vero e proprio.

Solitamente la pedalata svolta sul macchinario è in avanti, ma è possibile variarla eseguendola anche all’indietro. In questo caso i muscoli coinvolti saranno i bicipiti femorali, situati dietro la coscia.

In caso di atleti con problemi alle articolazioni l’ellittica vince sul tapis roulant.

La fluidità dei movimenti che permette di svolgere consente di non stressare ulteriormente le articolazioni, il che la rende ottima per fasi di recupero da traumi e per persone della terza età.

Ovviamente si devono considerare alcuni accorgimenti, a seconda del trauma consultare prima il proprio medico!

TAPIS ROULANT

La corsa sul tapis roulant, al contrario, coinvolge maggiormente le articolazioni e in alcuni casi può provocare piccoli danni alle ginocchia, alle caviglie e ai fianchi.

Per chi abitualmente fa jogging, ma il tempo non permette di stare all’aria aperta, è un’ottima alternativa.

È necessario avere una minima esperienza nella corsa per poterlo utilizzare in maniera ottimale. L’atleta deve saper coordinare il movimento di braccia-gambe, mantenere una corretta postura ed equilibrio.

Questo ovviamente nel caso si volesse eseguire una prestazione ad alta intensità, ma per una semplice camminata a passo sostenuto è adatto a tutti.

Per concentrarsi sui muscoli delle gambe, in particolare cosce e glutei, il parametro da modificare in questa circostanza è la pendenza.

Possiamo concludere affermando che, se l’obiettivo è quello di rafforzare i muscoli delle gambe e allo stesso tempo bruciare tante calorie, entrambi gli attrezzi possono andar bene.

L’ellittica risulta a mio avviso più indicata per gli atleti non professionisti che però vogliono mantenersi in forma ed è più completa perché coinvolge più gruppi muscolari durante la sua esecuzione.

Alla prossima!

Rating: 5.0/5. From 9 votes.
Please wait...
  • 37
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *